Informazione giuridica

LE ETICHETTE DEI PRODOTTI ALIMENTARI NON POSSONO PROMUOVERE QUALITÀ COME UNICHE QUANDO SONO IDENTICHE AGLI ALTRI PRODOTTI SIMILI

Un’azienda aveva “commercializzato panettoni natalizi contenuti in scatole di latta cilindriche, con impressa sul fondo la seguente dicitura: "Panettone. Prodotto dolciario da forno a lievitazione naturale".

“Il comportamento sanzionato dall'Amministrazione è quello di aver indicato sulla confezione, oltre al tipo di prodotto "panettone", anche l'ulteriore caratteristica "a lievitazione naturale".

L'Amministrazione ritiene che tale indicazione sia lesiva del precetto normativo di cui all'articolo 2, comma 1, punto c) del D.Lgs. 27 gennaio 1992, n. 109, in quanto idonea a generare nel consumatore la convinzione che il panettone commercializzato dai ricorrenti, a differenza degli altri, sia a lievitazione naturale, mentre, in realtà tutti i panettoni devono necessariamente essere a lievitazione naturale, secondo quanto stabilito dal D.M. 22 luglio 2005, adottato congiuntamente dal Ministero delle Attività Produttive e dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali”

“La ratio della norma di cui all'articolo 2, comma 1, punto c) del D.Lgs. 27 gennaio 1992, n. 109 è quella di evitare che le etichette dei prodotti alimentari preconfezionati forniscano al consumatore indicazioni scorrette e lo inducano a ritenere che un determinato prodotto possegga delle caratteristiche particolari che, in realtà sono comuni a tutti i prodotti della categoria di appartenenza.

A giudizio del Tribunale l'etichetta creata dai ricorrenti non viola la disposizione di legge in esame.

È infatti evidente che le indicazioni in essa contenute ed in particolare la dicitura "a lievitazione naturale", non sono state poste con finalità di segnalazione o evidenziazione di caratteristiche peculiari del prodotto, perché in tal caso avrebbero trovato posto sulle pareti o sulla sommità della confezione e sarebbero state scritte in caratteri grandi o comunque tali (per forma e colore) da attirare l'attenzione del consumatore ed indurlo a scegliere quel panettone invece che un altro.

Invece l'indicazione "a lievitazione naturale" è stata posta dai ricorrenti sul fondo della confezione, subito prima dell'elenco degli ingredienti, ed è scritta in caratteri minuscoli, oltre che assolutamente comuni.

È quindi evidente che la finalità perseguita dai ricorrenti con l'etichetta de qua sia semplicemente quella di elencare gli ingredienti del prodotto e descriverne il processo di produzione e non quella di trasmettere all'acquirente un messaggio pubblicitario potenzialmente ingannevole.

Oltre a ciò va pure considerato che l'etichetta in questione riproduce fedelmente la dicitura "Panettone. Prodotto dolciario da forno a lievitazione naturale" riportata, a titolo di esempio riguardo alle modalità di redazione dell'etichetta del panettone, nella circolare informativa del Ministero delle Attività Produttive sulle novità normative introdotte dal D.M. 22 luglio 2005 (documento n. 2 di parte ricorrente).

Invero, alla pagina 6 di detta circolare viene descritto un modello di etichetta per il panettone ed è espressamente precisato che la dicitura "prodotto dolciario da forno a lievitazione naturale" è facoltativa e quindi, in quanto tale, del tutto lecita ed ammessa.

I ricorrenti hanno realizzato l'etichetta in oggetto attenendosi alle indicazioni contenute nella circolare ministeriale, reputandole corrette e conformi ai dettati della legge.

È pertanto evidente che gli stessi non possano essere sanzionati per aver confidato nella esattezza delle indicazioni dell'Amministrazione, considerato che il principio dell'affidamento è stato formalmente elevato al rango di principio generale dell'azione amministrativa dall'art. 1 comma 1 della L. 7 agosto 1990, n. 241”.

Trib. Vicenza, Sent., 02-02-2016, Giudice Dott.ssa Elena Sollazzo

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Ok