Informazione giuridica

SI EDUCA CON EDUCAZIONE NON CON LA VIOLENZA

Abuso dei mezzi di correzione o di disciplina. Art. 571 codice penale.

Chiunque abusa dei mezzi di correzione o di disciplina in danno di una persona sottoposta alla sua autorità, o a lui affidata per ragione di educazione, istruzione, cura, vigilanza o custodia, ovvero per l'esercizio di una professione o di un'arte, è punito, se dal fatto deriva il pericolo di una malattia nel corpo o nella mente, con la reclusione fino a sei mesi.

Se dal fatto deriva una lesione personale, si applicano le pene stabilite negli articoli 582 e 583, ridotte a un terzo; se ne deriva la morte, si applica la reclusione da tre a otto anni.

La Corte di Cassazione ha chiarito che “anche un solo schiaffo

, quando sia vibrato con tale violenza da cagionare pericolo di malattia, è stato ritenuto dalla stessa giurisprudenza sufficiente a far avverare l'ipotesi criminosa prevista dall'art. 571, comma primo, c.p.”.

(cfr. Cassazione penale , sez. V, sentenza 18.01.2010 n° 2100)

 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Ok