Informazione giuridica

TRIBUNALE DI MILANO: SI PUÓ DICHIARARE IL FALSO NELLE AUTOCERTIFICAZIONI

Secondo il Giudice per l'Udienza Preliminare del Tribunale di Milano "un simile obbligo di riferire la verità non è previsto da alcuna norma di legge" e qualora fosse previsto sarebbe "in palese contrasto con il diritto di difesa del singolo". Con questa motivazione è stato assolto un ragazzo di 24 anni accusato di aver dichiarato il falso ai Carabinieri ai quali aveva riferito di tornare dal lavoro. Secondo il Giudice "è evidente come non sussista alcun obbligo giuridico, per il privato che si trovi sottoposto a controllo nelle circostanze indicate, di 'dire la verità' sui fatti oggetto dell'autodichiarazione sottoscritta, proprio perché non è rinvenibile nel sistema una norma giuridica", ribadendo che sarebbe "incostituzionale sanzionare penalmente "le false dichiarazioni" di chi ha scelto legittimamente di mentire per non incorrere in sanzioni penali o amministrative".

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.

Ok