Il percorso

L’obiettivo, nella Professione, nella politica e nella vita, è quello di mettere la Persona al centro del proprio agire. Da qui si parte per un’assistenza che comporti una incessante ricerca in termini di studio, approfondimento, aggiornamento e un assiduo sviluppo delle proprie conoscenze culturali, giuridiche, umane. Lavorare "per" qualcuno non può prescindere dal lavorare "con" quella stessa persona che necessita di forme di assistenza professionale ma che rimane fondamentale e insostituibile nel suo ruolo che la deve vedere protagonista nell'assunzione di quelle decisioni che più strettamente la riguardano. Anche a tal fine, ci si avvale, costantemente, dell’opera di validi, affermati e noti Professionisti, sempre pronti ad intervenire per la risoluzione di ogni problematica che si dovesse concordare di risolvere. La filosofia che muove quanto precede non può prescindere dal percorso di chi la adotta.

- Laureato nel 2003, all'Università Aldo Moro degli Studi di Bari. Con una discussione sulla diffamazione a mezzo stampa e sulla libertà di satira. Il casus belli era quello di una controversia di natura penale tra il noto giornalista Bruno Vespa e l’altrettanto noto scrittore Giampaolo Pansa che aveva descritto il creatore di Porta a Porta in modo tale da assimilarlo ad alcuni animali dello zoo. Ebbene, il laureando confutò la tesi di condanna della Suprema Corte analizzando le peculiarità della satira attraverso un percorso storico che dall’antica Grecia portava ai giorni nostri. Inoltre sosteneva che il contesto in cui la satira si svolge e, di conseguenza, l’assenza di potenziale confusione nel lettore fossero elementi decisivi per individuare ipotesi di non condannabilità;

- nel 2005 abilitato al patrocinio concesso ai praticanti legali ad esso abilitati che consentiva, siamo nel periodo pre riforma del 2012, di patrocinare in proprio ed essere inserito nel mandato alla difesa, ciò che in buona sostanza equivale a poterlo definire, nei limiti del proprio status abilitativo, "procuratore legale" ex art. 82 c.p.c. seppur in limiti di oggetto della causa contenuta in euro 50.000 per quanto concerne il settore civile e dei reati di massima competenza del magistrato monocratico per quanto riguarda il settore penale;

- dal 2005 al 2008 lavora presso lo Studio Legale Vignola, Bari; lo studio all’epoca si occupava prevalentemente di seguire note società, anche multinazionali di riconosciuto prestigio nazionale, curandone ogni aspetto e avendo una particolare esperienza per il settore degli appalti pubblici.  

- dal 2006 al 2008 integra la proprie esperienza professionale collaborando presso lo Studio Legale dell'avv. Prof. Filiberto Palumbo, Docente di Procedura penale nella Scuola di specializzazione per le professioni legali presso l'Università Aldo Moro di Bari, nonché membro laico del CSM;

- nel 2007 abilitazione alla professione forense, Avvocato. Il punto di partenza per poter garantire a chiunque la propria assistenza, senza più i limiti della abilitazione da praticante. Ad esclusione infatti del patrocinio dinanzi la Corte di Cassazione e le magistrature superiori, dal 2007 l’avv. Luca Volpe offre la sua assistenza piena con predilezione dei settori che afferiscono all’impresa e alla famiglia, sia nel settore civile che nel settore penale;

- apertura del proprio Studio Legale a Trani, dicembre del 2008; una bottega del Diritto è così che ama chiamarla l’avv. Volpe, che si sente un artigiano in una zona della città di artigiani. Uno Studio Legale volutamente “trasparente” con molto vetro e molta luce per mandare forte e chiaro un messaggio importante di come si intende lo svolgimento della nobile Professione forense in termini di assistenza;

- 2007 iscrizione all'AMI, Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani; L’Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani per la Tutela delle Persone, dei Minorenni e della Famiglia, con la denominazione AMI, con sede in Roma è un’associazione aconfessionale, apolitica e apartitica, di rappresentanza e di categoria, senza fini di lucro, che opera sul territorio nazionale, aperta all’adesione di avvocati iscritti all’albo, oltre che, in qualità di soci sostenitori, di praticanti avvocati, di giuristi e/o docenti universitari in materie giuridiche, psicologi, psichiatri, pedagogisti, insegnanti, forze dell’ordine, assistenti sociali e quanti altri, a vario titolo, si occupano degli aspetti giuridici, sociali e culturali inerenti la famiglia ed i minori;

- nel 2009 lavora presso l'avv. Gaetano Caprino, Roma, esperto di recupero crediti per i più noti istituti di credito del territorio nazionale; l’Avv. Caprino ha costituito il suo studio professionale, dedicandosi, principalmente, al settore del contenzioso bancario e, più in generale, dei crediti non performing derivanti da tutte le tipologie di operazioni bancarie (finanziamenti fondiari e alle opere pubbliche, finanziamenti ipotecari, finanziamenti alle imprese, scoperti di conto corrente, crediti al consumo, cessioni del quinto, leasing, factoring, ecc.);

- dal 2009 al 2012 collabora con lo Studio Legale in Roma (dell'avv. Grazia Maria Mantelli e dell'avv. Ylenia Zeqireya);

- 2012 iscrizione all'Albo dei Difensori d'Ufficio e nell'elenco dei Difensori per il patrocinio a spese dello Stato; anche detto impropriamente "gratuito patrocinio" ha lo scopo di attuare l'art. 24 della Costituzione della Repubblica Italiana e garantire l'accesso al diritto di difesa a persone non in grado di munirsi autonomamente del patrocinio di un avvocato per l'incapacità reddituale di sostenerne il costo. Le persone non abbienti, qualora abbiano necessità di essere rappresentate in giudizio, sia per agire che per difendersi, possono richiedere la nomina di un avvocato e la sua assistenza a spese dello Stato, usufruendo dell'istituto del Patrocinio a spese dello Stato (gratuito patrocinio)

- nel 2012 scelto nella rosa dei sessanta professionisti, tra Puglia, Campania, Sicilia e Calabria, per un Percorso Formativo Multidisciplinare volto ad acquisire uno specifico profilo professionale nelle materie attinenti a tutte le forme di violenza sulle donne, organizzato dalla Fondazione dell'Avvocatura Italiana e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri;

- nel 2012, nominato Responsabile Territoriale dell'AMI per il Foro di Trani;

- 2013, organizza con l'AMI Convegno sugli Effetti Patrimoniali del Matrimonio a Trani presso l'Università LUM. Tra gli illustri relatori l’avv. Gian Ettore Gassani, Presidente Nazionale AMI, il dott. Giacomo Oberto, magistrato del Tribunale di Torino e il dott. Gaetano Labianca, magistrato del Tribunale di Trani;

- 2013 entra a far parte della redazione della Rivista Giuridica La Nuova Procedura Civile;

- 2013 apre la GSA, agenzia di servizi legali destinati, in primis, agli avvocati e a tutti coloro che gravitano intorno al complesso mondo della Giustizia;

- 2013 nuova collaborazione su Roma, con la Collega, avv. Concetta Caggia, con cui si apre un nuovo Studio Legale a Roma in via Flaminia, 61 a due passi da Piazza del Popolo;

- 2014, nuovo incarico come Responsabile AMI Giovani per Roma e il Lazio, nasce giovAMI.

- 2014 associato a Città dell'Infanzia con il ruolo di addetto alla divulgazione di informazione giuridica;

- 2014 con l'AMI organizzatore e relatore di un Convegno, a Tivoli, I Conflitti in famiglia

- 2015 cura la comunicazione del Candidato Sindaco di Trani, avv. Emanuele Tomasicchio.

- 2015 organizzatore per la giornata per l'ottavo anniversario della nascita dell'AMI, Associazione Italiana Matrimonialisti Italiani;

- 2015 tra i relatori del VII Congresso AMI della stessa associazione incentrato sulla scottante tematica dei figlicidi, nella prestigiosa cornice della Residenza di Ripetta al cospetto delle maggiori testate giornalistiche del Paese;

- 2016 autore de "Le Unioni Civili e Le Convivenze di Fatto" La Tribuna Editrice;

- 2017 fonda Franchising Master società a servizio del mondo del Franchising;

- ottobre 2017 entra a far parte della redazione della Rivista Diritto di Famiglia e delle Successione edita da La Tribuna;

 

 

 

 

PUBBLICAZIONI

___________________________________________________________

- Se gli atti sono troppo lunghi, il giudice può tenerne conto in sede di condanna alle spese. LA NUOVA PROCEDURA CIVILE. Ad Maiora Editrice.

www.lanuovaproceduracivile.com/se-gli-atti-sono-troppo-lunghi-il-giudice-puo-tenerne-conto-in-sede-di-condanna-alla-spese/

- Assegno di divorzio alla luce di Cassazione civile 11504/2017. LA NUOVA PROCEDURA CIVILE. Ad Maiora Editrice.

www.lanuovaproceduracivile.com/wp-content/uploads/2017/05/DIVORZIOvolpeASSEGNO1.pdf

- Per le adozioni dei minori non conta l'età di chi adotta. IL FAMILIARISTA. Giuffrè.

www.ilfamiliarista.it/articoli/giurisprudenza-commentata/le-adozioni-dei-minori-non-conta-let-di-chi-adotta

 

autore de "Le Unioni Civili e Le Convivenze di Fatto"La Tribuna Editrice, 2016;

- Figlio di coppia lesbica: sì al cognome della madre sociale. ALTALEX del 20.6.2017

http://www.altalex.com/documents/news/2017/06/19/figlio-di-coppia-lesbica-si-al-cognome-della-madre-sociale 

DMC Firewall is developed by Dean Marshall Consultancy Ltd